Protagonisti
 
   
 
       
 
 

Rajiah Abu Sway

Psicologa

Ha un M.A. in psicoterapia e arteterapia. È rappresentante ufficiale dell’Organizzazione Mondiale della Sanità nei territori palestinesi occupati. In collaborazione con il Ministero palestinese della salute, negli ultimi otto anni si è dedicata ai servizi di salute mentale attraverso l’elaborazione della prima politica nazionale di salute mentale nei territori occupati, lo sviluppo di servizi di salute mentale di tipo comunitario, l’integrazione della salute mentale all’interno dell’assistenza sanitaria primaria, l’organizzazione di campagne di sensibilizzazione e la fondazione, per la prima volta nei territori occupati, di gruppi di associazioni di famiglie e di ong.
 

     

 

 
 

Stefano Allovio

Accademico

Nato nel 1968, nel 1993 ha conseguito presso l’Università degli Studi di Torino la laurea in Filosofia e successivamente, nel 1998, il titolo di Dottore di Ricerca in Antropologia Culturale ed Etnologia. Ha svolto ricerche sul campo in Burundi, nella Repubblica Democratica del Congo e nelle Alpi Occidentali. Come professore a contratto ha tenuto corsi presso le Università di Genova e Bologna. Nel 2002 è diventato ricercatore presso l’Università di Milano. Attualmente è professore associato di Antropologia Culturale presso il Dipartimento di Geografia e Scienze Umane dell’Ambiente dell’Università di Milano. Oltre ad aver scritto numerosi saggi, è autore dei seguenti volumi: Burundi. Identità, etnie e potere nella storia di un antico regno (Torino1997); Sapersi muovere. Pastori transumanti di Roaschia (con M. Aime e P.P. Viazzo, Roma 2001); Culture in transito. Trasformazioni, performance e migrazioni nell’Africa sub-sahariana (Milano 2002); Culture e congiunture. Saggi di etnografia e storia mangbetu (Milano 2006).

       
 
 

Nadira Barkallil

Associazione Al Balsam Marocco

Docente di Scienze Economiche si è ritirata dall’insegnamento per dedicarsi interamente alla questione della salute mentale. Sorella di una schizofrenica, che oggi ha 53 ani, ne ha seguito il decorso della malattia per 30 anni. Ha fondato a Casablanca Al Oumnia , una prima associazione di familiari di malati psichici di e, successivamente, a Rabat ha fondato una seconda associazione familiari denominata Al Balsam. Alla salute mentale oggi vengono dedicate scarse risorse sia materiali che umane ed i malati sono abbandonati alle loro famiglie. Questa situazione ha spinto Nadira Barkallil ad impegnarsi perché la salute mentale venga riconosciuta come questione politica e di cittadinanza in un Paese in cui tutto sta cambiando fatta eccezione per questa problematica in cui le carenze sono inaccettabili.

       
 
 

Giovanni Bianchi

Presidente CESPI

Nato a Sesto San Giovanni (Milano) nel 1939, laureato in Scienze politiche presso l’Università Cattolica di Milano, svolge attività politica dal 1969. Negli anni ‘70 come Presidente Regionale delle Acli Lombarde, riconfermato per più mandati. organizza grandi incontri di dibattito e di studio occupandosi di temi legati al movimento operaio, alla condizione giovanile, all’associazionismo, alle dottrine sociali e politiche, alla storia delle culture popolari. Collabora con riviste quali “Animazione sociale”, “Testimonianze”, “Rocca”, “Il Tetto”, “Rivista di teologia morale”, “Quaderni di Azione sociale” e partecipa all’itinerario del periodico “Pianura” e poi di “Container”. Lungo tutti questi anni raduna attorno a sé un gruppo di giovani, impegnandolo, per militanza sociale e volontariato, in un lavoro comune di elaborazione socioculturale, educativa, teologica e politica. Nel 1987 viene eletto Presidente nazionale delle ACLI e riconfermato nel 1988 e nel 1991. Dal 1994 al 2006 è stato deputato al Parlamento italiano. Ha fatto parte della commissione Affari Esteri. E’ stato relatore della legge per la remissione del debito ai paesi poveri e ha presieduto il Comitato permanente della Camera dei Deputati per gli Italiani all’estero. Attualmente è presidente e fondatore dei Circoli Dossetti di cultura e formazione politica e , dal 2003, presidente del CESPI - Centro Studi Problemi Internazionali - con sede in Sesto San Giovanni.

       
 
 

Laura Boldrini

Portavoce Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati

Nata a Macerata nel 1961, laureata in Giurisprudenza presso l’Università La Sapienza di Roma, giornalista, ha iniziato la sua carriera all'ONU lavorando per quattro anni alla FAO, dove si è occupata della produzione video e radio. Dal 1993 al 1998 ha lavorato presso il Programma Alimentare Mondiale (WFP) come portavoce per l'Italia, compiendo missioni in molti luoghi di crisi, tra cui Jugoslavia, Georgia, Iraq e Afghanistan. Dal 1998 è Portavoce dell'Alto Commissariato per i Rifugiati (UNHCR) presso l'ufficio di Roma, dove coordina anche le attività di informazione dell'Agenzia ONU in Grecia, Malta, Cipro e Albania. In questi anni, oltre ad aver seguito le crisi in Kosovo, Sudan e Afghanistan si è occupata, in particolare, dei flussi di migranti e rifugiati nel Mediterraneo.
Ha ricevuto numerosi riconoscimenti, tra i quali la Medaglia Ufficiale della Commissione Nazionale per la parità e le pari opportunità tra uomo e donna (1999), il titolo di Cavaliere Ordine al Merito della Repubblica Italiana (2004), il Premio Consorte del Presidente delle Repubblica (2006) e il Premio giornalistico alla carriera Addetto Stampa dell'Anno del Consiglio Nazionale Ordine Giornalisti (2009). Nell'aprile del 2010 ha pubblicato per Rizzoli "Tutti Indietro", storie di uomini e donne in fuga e di un’Italia tra paura e solidarietà.

       
 
 

Eugenio Borgna

Psichiatra

Nato a Novara nel 1930, è Primario Emerito di Psichiatria dell’Ospedale Maggiore di Novara e libero docente in Clinica delle malattie nervose e mentali dell’Università di Milano. Autore di numerosi saggi tra cui L’arcipelago delle emozioni e Malinconia, alterna una produzione più tecnica, rivolta ai colleghi psichiatri a libri più divulgativi dove analizza emozioni e sentimenti che possono essere segni di disagio e psicosi. In qualità di esponente dell'indirizzo fenomenologico contesta l’interpretazione naturalistica delle malattie mentali, che ricerca le cause della psicosi nel malfunzionamento dei centri cerebrali e le sue cure nei farmaci e nell’elettroshock. Egli, pur dichiarando indispensabile l’ausilio dei farmaci nel caso di psicosi, difende la necessità di porsi in relazione con il paziente e di penetrarne il mondo. Il talento di Borgna consiste appunto nella capacità di penetrare il mondo psicotico, tanto nel rapporto con i pazienti dell’Ospedale Maggiore di Novara, quanto sulla pagina scritta, dove con l’ausilio delle storie dei suoi malati e dei testi letterari di famosi psicotici come Antonin Artaud e Gerard de Nerval, riesce a dare voce all’urlo silenzioso di questa patologia.

       
 
 

Lucia Castellano

Direttore Casa Circondariale di Bollate, Milano

Laureata in giurisprudenza, avvocato, Lucia Castellano ha iniziato a lavorare per le carceri nel 1991 come vicedirettore del carcere di Marassi, dove è rimasta tre anni. Dal 1995 al 2002 lavora al carcere di Eboli, dove sperimenta una forma di carcere-comunità per il recupero dei detenuti in collaborazione con i servizi territoriali. In questi anni tiene corsi di formazione alla polizia penitenziaria e segue il recupero dei tossicodipendenti nel carcere di Secondigliano. Per un anno dirige il carcere di Alghero e vi apre un centro per il recupero dei carcerati. Il metodo del carcere-comunità sarà quello che applicherà al carcere di Bollate di cui diventa direttrice nel 2002. Insieme a Donatella Stasio ha scritto Diritti e castighi. Storie di umanità cancellata in carcere (Il Saggiatore, 2009).

 
 
 

Don Virginio Colmegna

Presidente Fondazione Casa della Carità e Centro Studi Souq per la Sofferenza Urbana

Nato a Saronno nel 1945 è ordinato sacerdote nel 1969. Dopo esperienze di insegnamento e di condivisione con le persone sofferenti di disabilità psichica a partire dagli anni ’80 è socio fondatore di diverse cooperative sociali operanti nel campo dell’emarginazione sociale, della tossicodipendenza, del disagio minorile, dell’inserimento lavorativo di persone con fragilità, della promozione del volontariato nell’accoglienza in comunità di minori con disagio socio-familiare. Dal 1982 al 1984 è stato vicepresidente nazionale del Coordinamento Nazionale delle Comunità di Accoglienza (CNCA). Nel 1993 viene nominato dal Cardinale Carlo Maria Martini presidente della Caritas Ambrosiana. Dal 2000 è presidente della Campagna di Salute Mentale. Nel 2001 viene nominato vicepresidente dell’Associazione Agenzia di Cittadinanza e Presidente dell’ATS per il progetto europeo Equal “Sviluppo territoriale dle welfare di responsabilità”. Nel 2002 il Cardinal Martini lo chiama a presiedere la Fondazione Casa della Carità Angelo Abriani cui si dedica completamente dal 2004. Nel 2004 promuove l’associazione Avvocati per niente e l’Associazione Aproapele attiva in Romania nell’ambito dell’educazione, formazione, sensibilizzazione prevenzione. Dal 2006 al 2008 è presidente CeASm Centro Ambrosiano di Solidarietà di cui a oggi fa parte del Consiglio Direttivo; è inoltre membro di diverse realtà pubbliche e private impegnate in campo etico e della solidarietà.

       
 
 

Alessandro Dal Lago

Accademico

Nato a Roma nel 1947, dopo gli studi liceali, compiuti a Milano, ha studiato presso la Facoltà di Scienze politiche dell' Università di Pavia, dove si è laureato con lode nel 1970. Dal 1970 al 1977 è stato assistente volontario, borsista ministeriale e contrattista presso l' Università di Pavia. Successivamente è stato contrattista presso il Dipartimento di Sociologia dell' Università di Milano, dove, dal 1982 al 1992, ha ricoperto la qualifica di ricercatore. Dal 1992 al 1994 è stato professore associato di Sociologia delle arti presso la Facoltà di Lettere dell' Università di Bologna e dal 1994 è professore straordinario di Sociologia dei processi culturali presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell' Università di Genova, dove attualmente ricopre la carica di preside. Ha compiuto soggiorni di ricerca presso le Università di Parigi, il Warburg Institute di Londra e, a più riprese, a Berlino. Nel 1991-92 ha insegnato "Social Theory" e "Italian Philosophy" presso la School of Arts and Sciences della University of Pennsylvania (Philadelphia). Alessandro Dal Lago è attualmente impegnato in ricerche sulla costituzione del nemico nella società contemporanea, sulle migrazioni internazionali, sugli stili di vita notturni e sul conflitto nelle metropoli. E' autore di circa 150 saggi e contributi scientifici in riviste e volumi collettanei italiani e stranieri. Ha curato e introdotto opere di H. Arendt, H. Jonas, P. Veyne, G. Simmel, M. Foucault e altri.

       
 
 

Ota De Leonardis

Accademico

Professore ordinario presso la Facoltà di Sociologia dell’Università di Milano Bicocca, dirige il Laboratorio di Sociologia dell’Azione Pubblica SuiGeneris. E’ membro di network di ricerca Europei, della direzione di diverse riviste scientifiche italiane e straniere, del Board de l’Institut d’Etudes Avancées di Nantes, e del direttivo di Copersamm. Si occupa di politiche e istituzioni di welfare nello scenario del nuovo capitalismo.

       
 
 

Paulo Delgado

Deputato federale

Docente universitario, sociologo e deputato federale per 6 mandati ( dal 1986 al 2011) ha presieduto la Commissione Educazione e Cultura della Camera dei Deputati del Brasile. E’ promotore della Riforma Psichiatrica Brasiliana ed autore delle principali leggi in materia: legge sulle cooperative sociali ( 1999), legge sulla protezione delle persone con disturbi mentali e sul modello assistenziale per la salute mentale (2001), legge per l’assistenza alla riabilitazione psicosociale (2003). E’ stato inoltre relatore dell’emendamento costituzionale che obbliga lo Stato ad offrire assistenza specialistica ai portatori di disabilità psichica. Ha guidato la delegazione parlamentare brasiliana alla Conferenza di Vienna sui Diritti Umani. Ha fatto parte del gruppo parlamentare che per 10 anni ha seguito le vicende politiche di Timor Est.
 

       
 
 

Fiorenzo De Molli

Nato a Rovate (Va) nel 1958, laureato in teologia e scienza dell’educazione. Dal 1982 al 1999 ha esercitato il ministero sacerdotale in quattro parrocchie della diocesi di Milano. A Legnano nel 1986 ha fondato e gestito una casa d’accoglienza per stranieri e senza dimora; nel 1990 ha dato vita alla scuola di italiano “la scuola di Babele” e alla cooperativa sociale “La Zattera” per l’inserimento lavorativo di persone svantaggiate. Lasciato il ministero ha lavorato con la cooperativa Farsi Prossimo come coordinatore sia di due centri di prima accoglienza per donne straniere sia singole che con figli, richiedenti asilo politico che del campo del comune di Milano per famiglie kosovare e macedoni rom. Dal 2004 lavora in Casa della Carità inizialmente come coordinatore dell’accoglienza, in seguito ha iniziato l’attività del centro d’ascolto e delle docce per senza dimora. Da ultimo ha coordinato l’intervento sociale nel campo comunale per famiglie rom romene bosniache di via Triboniano e del piccolo insediamento di Pioltello fino alla chiusura di tutti e due gli insediamenti con l’inserimento delle famiglie nel tessuto sociale della città

 

       
 
 

Jean Furtos

psicoterapeuta

Psicoterapeuta e clinico lavora presso l’Ospedale psichiatrico  Lyon-Bron. A Lione è  Direttore Scientifico dell’Istituto Nazionale di Salute Mentale  correlato al rischio sociale. E’  inoltre Direttore nel Bollettino Nazionale per la Salute Mentale  e il rischio sociale ( Rhizome)

 

       
 
 

Don Andrea Gallo

Fondatore Comunità di San Benedetto

Nasce a Genova nel 1928 ed attratto dalla vita salesiana inizia il noviziato nel 1948 per poi proseguire gli studi a Romai. Viene ordinato sacerdote nel 1959 e un anno dopo viene nominato cappellano alla nave scuola della Garaventa, noto riformatorio per minori: in questa esperienza cerca di introdurre una impostazione educativa diversa, dove fiducia e libertà tentavano di prendere il posto di metodi unicamente repressivi. Rimosso dall’incarico dai superiori salesiani dopo tre anni, lascia la congregazione salesiana ed entra nella diocesi genovese. Viene inviato a Capraia e nominato cappellano del carcere dove rimarrà fino al 1970, anno in cui verrà "trasferito" per ordine del Cardinale Siri.
Nel 1975 viene accolto dal parroco di S. Benedetto, Don Federico Rebora, ed insieme ad un piccolo gruppo fonda la comunità la Comunità di S. Benedetto al Porto. La Comunità accoglie tutti coloro che si trovano in situazione di disagio, con particolare attenzione al mondo della tossicodipendenza da sostanze illegali, da alcool e del disagio psichico. Sin dall'inizio la Comunità ha voluto essere una presenza sul territorio, attiva e collaborativa con i Servizi Pubblici, ai quali riconosce la centralità dell'intervento sociale. Scopo fondamentale della Comunità è offrire una proposta di emancipazione da ogni forma di dipendenza, all'interno di una partecipazione e confronto critici con il sociale e con il politico

       
 
 

Loic Garcon

WHO Centre for Health

Funzionario presso il Centre for Health Development dell’Organizzazione Mondiale della Sanità a Kobe (Giappone) si occupa attualmente di pianificazione strategica e sviluppo di partnership. Precedentemente ha ricoperto la funzione di Programme Manager per le organizzazioni bilaterali e per l’Organizzazione Mondiale della Sanità occupandosi in particolare di questioni di governance, di rafforzamento delle comunità e di giustizia. Nell’ambito del “Forum Globale Urbanizzazione e Salute” tenutosi a Kobe dal 15 al 17 novembre 2010, ha coordinato i lavori di negoziazione che hanno portato al Kobe Call to Action, documento di impegno dei rappresentanti politici a livello internazionale ad una leadership della salute. Loic Garcon ha conseguito un MA in Scienze Sociali presso l’Università di Marsiglia ( Francia) ed un MBA presso l’Università di Ginevra ( Svizzera). Vanta un’esperienza professionale di oltre 14 anni maturata in Africa, Europa e Asia.

       
 
 

Giorgos Kaminis

Sindaco di Atene

Nato nel 1954 a New York , laureato in Giurisprudenza all’Università di Atene con dottorato di ricerca conseguito all’Università di Parigi 2, ha iniziato la carriera accademica nel 1982 . Nel 1990 viene nominato lecturer presso la Facoltà di Legge dell’Università di Atene e nel 1998 assistant professor. Dal 1998 al 2003 è stato Assistente Ombudsman greco responsabile per i Diritti Umani. Nel 2003 assume la carica di Ombudsman greco carica da cui ha rassegnato le dimissioni nel 2010 per candidarsi a primo cittadino di Atene. Il 1° gennaio 2011 è stato eletto sindaco di Atenen. Kaminis è membro dell’Associazione dei Costituzionalisti greci, dell’Associazione di Scienza Politica Ellenica e del Comitato Editoriale della rivista Synchrona Themata. Ha vissuto oltrechè ad Atene, ad Osaka, Parigi, Madrid e Heidelberg.
 

       
 
 

Silvia Landra

Direttore Centro Studi Souq per la Sofferenza Urbana

Nata nel 1968 è psichiatra e psicoterapeuta. Laureata all’Università degli Studi di Milano con una tesi sulla soddisfazione degli operatori di salute mentale è stata per 10 anni consulente dell’Area salute mentale della Caritas Ambrosiana. Nel 2008 ha conseguito un master in criminologia e da oltre 6 anni è psichiatra penitenziario. E’ stata direttore sanitario per le comunità terapeutiche delle cooperative Novo Millennio di Monza e Filo di Arianna Milano. Svolge attività di supervisione presso cooperative sociali, sindacati, équipe di comunità. Dal 2008 è responsabile dell’area salute mentale della Fondazione Casa della Carità dove svolge attività clinica.

       
 
 

Teresa Marzocchi

Assessore Promozione delle politiche sociali e di integrazione per l'immigrazione, volontariato, associazionismo e terzo settore della Regione Emilia Romagna

Nata a Sasso Marconi nel 1954, dopo il diploma Isef e la laurea in Pedagogia ha fatto l’insegnante fino al 1989, prima di educazione fisica e poi di sostegno per studenti diversamente abili. Dal ’72 all’83 è stata impegnata nell’associazionismo sportivo (Csi).
Nel 1984 ha fondato il Centro accoglienza “La Rupe”, dapprima comunità per tossicodipendenti, ora cooperativa sociale che gestisce servizi e strutture per persone in situazione di disagio e difficoltà sociale. E’ fondatrice di altre associazioni e imprese sociali.
Si è sempre occupata di politiche socio-sanitarie: già consulente del Ministero della Sanità e delle Politiche Sociali, portavoce della Consulta contro l’esclusione sociale del Comune di Bologna, per due mandati ha coperto anche l’incarico di vice presidente nazionale del Cnca, il Coordinamento nazionale delle comunità d’accoglienza.
E’ stata consigliere comunale a Bologna e presidente della commissione consiliare Sanità, Politiche sociali, Politiche abitative e della casa dal 2009 al 2010.

       
 
 

Roberto Mezzina

Psichiatra

Psichiatra, lavora dal 1978 nell’esperienza di Trieste alla de-istituzionalizzazione dell’Ospedale Psichiatrico e allo sviluppo dei Centri di Salute Mentale. E’ responsabile di un’area territoriale del DSM di Trieste. Si interessa alla ricerca teorica ed epidemiologica. Ha introdotto innovazioni nell’ambito della partnership con l’utenza, della formazione e dell’organizzazione dei servizi. Ha svolto cicli di conferenze in tutto il mondo. Ha condotto ricerche nell’ambito del Progetto Nazionale Salute Mentale ed è stato incaricato per l’Organizzazione Mondiale della Sanità nell’ambito dell’Initiative of Support to People Disabled by Mental Illness. E’ autore di oltre un centinaio di pubblicazioni nazionali ed internazionali e coautore di tre libri.
 

       
 
 

Arnoldo Mosca Mondadori

Editore

Laureato in filosofia, dirige la "Arnoldo Mosca Mondadori Editore", è membro del Consiglio di Amministrazione della Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori ed è l'attuale presidente del Conservatorio di Musica Giuseppe Verdi di Milano. Promotore nel 2008 del progetto "Porta di Lampedusa - Porta d'Europa", scultura di Mimmo Paladino dedicata ai migranti morti e scomparsi in mare, è attivo in campo sociale, sostenendo in particolare i progetti dell'Associazione Amani Onlus Ong e della Fondazione Benedetta D'Intino. In collaborazione con la Fondazione Casa della Carità e come presidente del Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano ha promosso i corsi di violino e fisarmonica per i bambini rom che vivono nei campi nelle periferie di Milano. Autore di numerose trasmissioni televisive di carattere culturale, come "Pensieri d'autore", "Testimoni di pace", "Dentro l'anima dell'artista", in onda periodicamente su Raidue e su Rai Sat Nettuno. E’ inoltre autore del testo poetico "La Seconda Intelligenza" (Morcelliana). Dal 1999 è ministro straordinario dell'eucarestia.

       
 
 

Giovanni Muttillo

Presidente Collegio IPASVI Milano Lodi

Giovanni Muttillo, nasce nel 1963 a Baranello(CB) dove consegue il diploma di infermiere professionale. Infermiere prima e coordinatore infermieristico poi nelle principali aziende ospedaliere di Milano, consegue, presso l'Università degli Studi dell'Aquila, il diploma di Dirigente e Docente di Scienze Infermieristiche nel 1995 e la Laurea Magistrale in Scienze Infermieristiche ed Ostetriche nel 2005. Nel 1997 viene eletto Presidente del Collegio IPASVI Milano-Lodi, ruolo che ricopre ancora oggi. Accanto ai numerosi incarichi istituzionali in ambito professionale è professore a contratto del corso di laurea in infermieristica e coordinatore didattico del Master in Infermieristica e Ostetricia Legale e Forense facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università degli Studi di Milano. Dal 2002 è iscritto all'Ordine dei Giornalisti di Milano nell'elenco Pubblicisti.

 

       
 
 

Catherine Peyge

Nata nel 1959 a Marignac nell’Alta Garonna è una personalità politica francese. Sindaco di Bobigny (prefettura della Seine-Saint-Denis) dal 2006 è presidente del SIPPEREC  (Syndicat Intercommunal de la Périphérie de Paris pour l'Electricité et les Réseaux de Communication), vice-presidente dell’Est Ensemble e membro del Comitato Esecutivo del Partito Comunista Francese.

 

     
 
 

Mario Pollo

Accademico

Università Lumsa - Roma
In questo periodo è Professore di Pedagogia Generale, Psicopedagogia della Marginalità e della Devianza Minorile, di Psicologia delle Tossicodipendenze nella Facoltà di Scienze della Formazione della Lumsa di Roma, dove è anche presidente del Corso di Laurea in Scienze e Tecniche Psicologiche. È docente invitato di Animazione Culturale, di Metodologia della Ricerca Positiva e di Esperienza Religiosa Giovanile nel Dipartimento di Pastorale Giovanile e Catechetica dell’Università Pontifica Salesiana. Ha diretto numerose ricerche sui giovani e sui processi di esclusione sociale in Europa e nel mondo. È autore di oltre trenta volumi individuali, di contributi in un’ottantina di volumi collettanei e di alcune centinaia di articoli. È stato direttore generale della Fondazione Labos di Roma ed è stato presidente di associazioni nazionali del movimento cooperativo.

       
 
 

Dainius Puras

psichiatra

Nato nel 1958 a Vilnius (Lituania) fa parte del Comitato delle Nazioni Unite per i Diritti dell’Infanzia ed è un esperto di diritti umani, politiche sanitarie, sanità pubblica e salute mentale. E’ professore associato e responsabile del Centro  di Psichiatria Infantile e Pediatria Sociale all’Università di Vilnius. E’ inoltre responsabile del Centro di Sviluppo Infantile dell’Ospedale Pediatrico dell’Università di Vilnius.

 

       
 
 

Rangswami Thara

psichiatra

Medico psichiatra, è  tra i fondatori di SCARF ( Schizophrenia Research Foundation ), organizzazione non governativa di chiara fama. Situata a Chennai, SCARF  si occupa di ricerca e riabilitazione di persone con malattie mentali croniche. Ha diretto SCARF per 11 anni creando una rete di relazioni con numerose organizzazioni nazionali e internazionali che operano  nel campo delle malattie mentali e che, ogni due anni, partecipano all’International Conference on Schizophrenia (IConS) organizzata da SCARF.

SCARF collabora inoltre  con il Dipartimento Salute Mentale, Ricerca e Formazione dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, il centro indiano  chiamato a partecipare al programma anti-stigma promosso dalla World Psychiatric Association (WPA).

Fa parte del Comitato di esperti della Direzione Generale dell’Organizzazione Mondiale della Sanità a Ginevra. Sostiene da anni la causa della  disabilità psichiatrica, materia in cui ha conseguito il PhD. E’ autrice di oltre 75 lavori scientifici  su riviste peer-reviewed e fa parte del comitato editoriale di alcune riviste internazionali.  Dirige la task force per la Ricerca e la Formazione della Società Psichiatrica Indiana.

 

       
 
 

Alan Rosen

Alan Rosen è Professorial Fellow alla Faculty of Health & Behavioural Sciences della School of Public Health presso l’Università di Wollongong. E Clinical Associate Professor al Brain & Mind Research Institute della Faculty of Medicine/Sydney Medical School presso l’Università di Sydney. Ricopre inoltre il ruolo di segretario del Comprehensive Area Service Psychiatrists’  Network (CASP) ed è Deputy Chair presso la Mental Health Service (TheMHS) Conference di Australia & Nuova Zelanda. E’ anche Senior Consultant Psychiatrist al Centre for Rural & Remote Mental Health dell’Università di Newcastle e al Greater Western Area Health Service. In precedenza è stato per oltre 30 anni direttore della clinica del Royal North Shore Hospital & Community Mental Health Services, a Sydney, un modello per l’intera strategia del sistema nazionale di salute mentale in Australia.

 

       
 
 

Enrico Rossi

Presidente Regione Toscana

Nato a Bientina nel  1958 e  laureato in filosofia,   dopo  una breve attività giornalistica si dedica a tempo pieno alla politica, assumendo l’incarico di assessore e vicesindaco al Comune di Pontedera.
Dal 1990 al 1999 è  sindaco di Pontedera. Dal 2000 al 2010 è Assessore alla Sanità nella giunta regionale toscana. Per 10 anni amministra la sanità toscana promuovendo un’offerta di servizi sanitari di alto livello, con strutture e tecnologie moderne e con un bilancio in pareggio.  Grazie ai risultati ottenuti nel 2010  viene eletto Presidente della  Regione Toscana.

   

 

 
 

Franco Rotelli

Psichiatra

Medico psichiatra, dopo i primi tempi di lavoro a Parma - clinica psichiatrica dell’università- e a Castiglione delle Siviere – ospedale psichiatrico giudiziario -, collabora dal 1970 al 1980 con Franco Basaglia, prima in Emilia e subito dopo a Trieste. Ha poi diretto i servizi psichiatrici di questa città dal 1980 al 1995. E’ stato consulente dell’OMS in Brasile, Argentina, Repubblica Dominicana e responsabile di vari progetti di cooperazione per Cuba, Grecia, Slovenia e Argentina. Ha diretto l’intervento nell’isola di Leros promosso dalla CEE. Dal 1998 Direttore Generale dell’Azienda per i Servizi Sanitari n. 1 Triestina, ha poi - dal 2001 al 2003 - diretto l’Azienda Sanitaria Locale Caserta 2 in Campania, per rientrare come Direttore Generale a Trieste dal 2004 al 2010. Ha presieduto il Comitato per la Salute Mentale della Regione Campania dal 2001 al 2003. E’ autore di numerose pubblicazioni, alcune delle quali raccolte nel libro “Per la normalità”. Presiede la Conferenza permanente per la salute mentale nel mondo onlus “Franco Basaglia”.
 

   

 

 
 

Benedetto Saraceno

Direttore scientifico Centro Studi Souq per la Sofferenza Urbana

Psichiatra, nato a Genova nel 1948 si è formato alla Scuola di Franco Basaglia a Trieste ed appartiene al movimento della psichiatria antistituzionale italiana. Ha lavorato come epidemiologo all’Istituto Mario Negri di Milano ed ha coordinato progetti per le riforme psichiatriche in America centrale e Sud America. Dal 1995 al 2010 ha lavorato presso le Nazioni Unite in qualità di Direttore del Dipartimento di Salute Mentale e Abuso di sostanze dell’Organizzazione Mondiale della Sanità a Ginevra. E’ membro onorario del Royal College of Psychiatry inglese ed ha ricevuto la laurea honoris causa delle Università di Lisbona e di Birmingham. Attualmente è professore di psichiatria sociale presso l’Università di Ginevra, presidente della ONG Olandese GIP ( Global Initiative on Psychiatry) che opera in più di 30 Paesi. E’ direttore del master internazionale di Mental Health Policy and Services di Lisbona.

   

 

 
 

Sashi Sashidharan

Psichiatra

Psichiatra e Honorary Professor alla Warwick Medical School . Per oltre tre decenni si è impegnato in attività di ricerca, di riforma e di sensibilizzazione per migliorare i servizi di salute mentale e ridurre le differenze etniche dei servizi di salute mentale. Ha lavorato per innumerevoli organizzazioni governative e non governative in Inghilterra e all’estero. Ha svolto un ruolo rilevante nella riforma psichiatrica inglese e nello sviluppo dei servizi di salute mentale di comunità in Inghilterra.

       
 
 

Jean-Léonard Touadi

Parlamentare

Nato nel 1959 nel Congo-Brazzaville, laureato in Filosofia all’Università Gregoriana di Roma ed in Giornalismo e Scienze politiche alla Luiss di Roma vive in Italia dal 1979.
Dal 1998 ha affiancato all’attività giornalistica, svolta per le reti RAI e per numerose testate italiane e straniere tra cui Nigrizia,  l’attività di docente universitario in Storia e Geopolitica africana presso il corso para-universitario del Centro Unitario Missionario di Verona e in Intercultura presso Master di 1° livello della Facoltà di Scienza della Formazione dell’Università di Bologna. Attualmente insegna Geografia Economico Politica presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’ Università di Tor Vergata. E’ inoltre membro del Consiglio di Amministrazione della Fondazione Unidea - Unicredit e collabora con l’Aspen Institute. Ha realizzato opere dedicate ai temi della cultura e della geografia politica africana: “Africa. La pentola che bolle” (EMI, 2003); “Congo. Ruanda. Burundi. Le parole per conoscere” (Editori Riuniti, 2004); “L’Africa in Pista” (SEI, 2006).
Nominato Assessore alle Politiche Giovanili, Rapporti con le Università e Sicurezza del Comune di Roma nella giunta guidata da Walter Veltroni, ha accolto con entusiasmo ed impegno questa sfida ponendo al centro il tema della legalità, intesa come rispetto multilaterale delle regole della convivenza civile e democratica, e della possibilità di accesso dei giovani, come protagonisti, al centro della vita culturale, economica, sociale e politica del Paese. Dal 2006 al 2007 è stato Vicepresidente del Forum Europeo sulla Sicurezza Urbana. Il 13 aprile 2008 è stato eletto alla Camera dei Deputati.
 

       
 
 

Roberto Tykanori Kinoshita

Si è laureato in Medicina all’Università di San Paolo (Brasile) nel 1983. Ha partecipato al programma residenziale in psichiatria all’Istituto di Psichiatria dell’Università di San Paolo nel 1984-85. PhD alla Medical Sciences School dell’Università di Campinas nel 2001. Membro della Facoltà dell’Università Federale di San Paolo dal 2005. In precendenza, nel 1986, è stato Coordinatore di salute mentale presso l’Ufficio Regionale ERSA-7 della Città di San Paolo. Dal 1987 al 1998 è stato Coordinatore del Programma di salute mentale della Città di Bauru. Dal 1993 al 1996 ha lavorato come Assistente tecnico di segreteria presso l’Hygiene & Health di Santos, presso la cui municipalità ha anche ricoperto il ruolo di Coordinatore del Programma di salute mentale dal 1989 al 1996. Successivamente, dal 2000 al 2002, è stato Consulente temporaneo dell’OMS per le Politiche di salute mentale del Mozambico, e nel 2003-04 Coordinatore del Programma di salute mentale della Città di San Paolo. Attualmente, opera come Coordinatore al Dipartimento tecnico di salute mentale, alcol e droghe del Dipartimento delle politiche strategiche dei gruppi di lavoro interistituzionali (Gruppi H)/Segretariato dell’assistenza sanitaria, presso il Ministero della Sanità del Brasile.
 

 
     
 

In collaboration with:

Centro Studi Sofferenza Urbana - SOUQ

Casa della Carità - Milano

Conservatorio Giuseppe Verdi - Milano

Conferenza Permanente per la Salute Mentale nel Mondo