Nuova pagina 1

 


english English Home Contatti Credits ISSN
2282-5754
 
Centro Studi Sofferenza Urbana

 

 

Annuario 2017 - Contrastare la Ferocia Urbana

Nuova pagina 1

 

copertina_souq_annuario_17.png

Contrastare la Ferocia Urbana:

migrazione, disuguaglianze e diritti negati 

a cura di Marzia Ravazini e Benedetto Saraceno

«Quando Mosè condusse gli Ebrei fuori da Israele gli venne detto di tenerli nel deserto per quarant’anni prima di raggiungere la Terra Promessa. La ragione era chiara: occorrevano generazioni per liberarsi dalla schiavitù e diventare uomini liberi.» Roberto Van Voren

 Nel 2016 sulle coste europee sono sbarcati 300000 migranti; l’1,1 per cento è morto in mare, nell’1,2 per cento dei casi si trattava di minori. Rispettivamente, 3211 e 3574 vite umane. Nel 2013 il 97 per cento degli adolescenti boliviani ha subito un’incarcerazione preventiva; l’istanza di riforma per la giustizia minorile è in corso da dieci anni e deve ancora essere approvata. Il 31 marzo 2017 in Italia sono stati chiusi gli ultimi sei ospedali psichiatrici giudiziari – un «buco nero» aperto dal 1876. Migranti, minori, internati: è proprio dove la debolezza è maggiore che l’ingiustizia colpisce più duramente. L’urgenza dell’intervento, la responsabilità del cambiamento, l’esperienza della controinformazione: i saggi raccolti in Contrastare la ferocia urbana. Migrazione, disuguaglianze e diritti negati, annuario 2017 del Centro studi sulla sofferenza urbana - Souq, sono un atto di consapevolezza critica che è, al tempo stesso, un forte j’accuse contro la demagogia della parola xenofoba e la demonizzazione dell’altro oggi universalmente adottata nel perseguire una malintesa «sicurezza». L’obiettivo è indagare la geografia delle migrazioni nella sua complessità economica, sociale, culturale, psicologica; capire come preservare l’identità specifica di ciascun individuo nonostante l’anonimato del numero; spostare l’attenzione mediatica sui più vulnerabili; promuovere una nuova affettività che superi il confine che separa la normalità dall’a-normalità. Consapevoli che il dolore non si può esprimere con le statistiche, dobbiamo tentare di camminare su quel difficile percorso che Franco Basaglia chiamava «la lunga marcia attraverso le istituzioni», e che porta a una nuova definizione della sofferenza umana e a un modo più equo di contrastarla.

 Indice

Marzia Ravazzini e Silvia Landra -  Introduzione

 

Virginio Colmegna -  Ero straniero. Storia di una mobilitazione dal basso

 

Benedetto Saraceno - Respingere la ferocia, non i migranti

 

Robert Van Voren, 40 anni di diritti umani: siamo ancora nel deserto

 

Santino Severoni  e Palmira Immordino - La salute dei migranti in Europa

 

Stelios Stylianidis, Panagiotis Chondros, Stelios Farsaliotis - Salute mentale e rifugiati in Grecia : dalla gestione della crisi alla necessità di azioni a lungo termine per rafforzare i diritti, l'assistenza e l'integrazione sociale

 

Laura Arduini, Monica Lammoglia e Silvia Landra  - Soggetti rifugiati e in protezione sussidiaria che hanno subito tortura: percorsi di cura e processi di civiltà

 

Benedetto Saraceno -  Salvaguardare i cammini di liberazione

 

Giovanna Del Giudice -  La chiusura degli ospedali psichiatrici giudiziari in Italia come processo complesso, ricco di ostacoli e zone d’ombra

 

 Marianne Schulze -  La Convenzione  sui diritti delle persone con disabilità: un’introduzione

 

Roberto Simoncelli - Appunti di viaggio: Riforma del sistema di giustizia e cosmovisioni in Bolivia

 

 Matteo Bessone -  Il ruolo della psicologia nel mantenimento e nel contrasto alle diseguaglianze di salute

 

 

Nuova pagina 1
  Sostenitori

Il Centro Studi Souq

Souq è un Centro Studi Internazionale che è parte integrante delle attività della Casa della Carità e studia il fenomeno della sofferenza urbana. La Sofferenza Urbana è una categoria interpretativa dell’incontro fra la sofferenza dei soggetti e la fabbrica sociale che essi abitano. La descrizione, la comprensione e la trasformazione delle dinamiche

Il progetto editoriale

La rivista SouQuaderni si propone di studiare il fenomeno della sofferenza urbana, ossia la sofferenza che si genera nelle grandi metropoli. La rivista promuove e presenta reti e connessioni con le grandi città del mondo che vivono situazioni simili, contesti analoghi di urbanizzazione e quindi di marginalizzazione e di nuove povertà. Il progetto editoriale si basa su tre scelte

Staff

Centro studi Souq   Comitato direttivo: Laura Arduini, Virginio Colmegna (presidente), Silvia Landra, Simona Sambati, Benedetto Saraceno;   Comitato scientifico: Mario Agostinelli, Angelo Barbato, Maurizio Bonati, Adolfo Ceretti, Giacomo Costa, Ota de Leonardis,  Giulio Ernesti, Sergio Escobar, Luca Formenton, Francesco Maisto, Ambrogio Manenti, Claudia
  Editoriali      Teoria in attesa di pratica      Pratica in attesa di teoria      Papers      Bibliografie     

ISSN 2282-5754 Souquaderni [online] © by SOUQ - Centro Studi sulla Sofferenza Urbana - CF: 97316770151
Last update: 20/04/2019
 

[Area riservata]