Nuova pagina 1

 


english English Home Contatti Credits ISSN
2282-5754
 
Centro Studi Sofferenza Urbana

 

 

SouqBiblio: bibliografia internazionale annotata (numero 7)

Nuova pagina 1

 

Benedetto Saraceno

 1) Etienne Balibar. Cittadinanza. Bollati Boringhieri, Torino 2012.

Balibar è un filosofo politico francese che insegna negli Stati Uniti. In questo breve ma intensissimo libro riassume le linee direttrici del suo pensiero: la cittadinanaza è una categoria complessa che muta nel tempo e nello spazio; la cittadinanza e la democrazia stanno in relazione dinamica e spesso antinomica; vi è una esigenza di continua trasformazione delle istituzioni democratiche da parte del cittadino attivo che "mantiene sempre un legame con le nozioni di insurrezione e di rivoluzione, non soltanto nel senso di un avvenimento, violento o pacifico, che interrompe la continuità istituzionale, ma anche in quello di un processo che ricomincia continuamente e le cui forme e i cui obbiettivi dipendono da condizioni storiche anch'esse in costante mutamento" .

2) Organisation for Economic Co-operation and Development/Directorate for Employment, Labour and Social Affairs. Beyond De-Institutionalization: striking the right balance for mental health. DELSA/HEA(2012)36.

Questo documento presenta le raccomandazioni formulate dal Comitato Salute Mentale dell'Organizazione per la Cooperazione Economica e lo Sviluppo (OECD) che riunisce 34 paesi ad economia sviluppata e definisce politiche e strategie per lo svluppo economico. E' importante e interessante che una Organizzazione deputata allo sviluppo economico ponga al centro dei propri interessi le politiche di salute mentale. Il documento si avvale del contributo di 50 esperti dei ministeri della salute di 26 paesi e di un pool di esperti della Unione Europea e della OMS. Il documento analizza le politiche di salute mentale e pone speciale enfasi sulle politiche di deistituzionalizzazione messe in atto in numerosi paesi membri della OECD.

3) Human Rights First. Combating Xenophobic Violence: A Framework for Action. Human Rights First, Washington 2011. http://www.humanrightsfirst.org/wp-content/uploads/pdf/UNHCR_Blueprint.pdf

Human Rights First è una organizzazione indipendente basata negli Stati Uniti e che non riceve fondi da nessun governo. Questo straordinario rapporto presenta un quadro completo globale dei fenomeni di violenza xenofobica in tutto il mondo (fra l'altro l'Italia è citata come un paese teatro di violenza xenofobica).Il Rapporto non si limita a denunciare e documentare ma dedica una sezione a numerosi "profili paese" presentando in dettaglio le rispettive situazioni di violenza xenofobica. Inoltre il Rapporto presenta e analizza i diritti formali degli immigranti e discute le strategie di difesa dalla violenza xenofobica: i grandi riferimenti di giurisprudenza internazionale sono presentati in dettaglio. Un Rapporto che dovrebbe essere conosciuto in Italia.

4) UN-HABITAT . State of the World's Cities 2012/2013. UN-HABITATISBN Series Number: 978-92-1-133397-8, 2012.

UN-Habitat, l'agenzia specializzata delle Nazioni Unite che si occupa di Habitat, pubblica un nuovo rapporto sullo stato di "prosperità" delle grandi città del mondo. Ilm Rapporto propone un nuovo Indice denominato City Prosperity Index che si propone di misurare la prosperità delle città oltre la pura prospettiva della crescita economica. L'Index cerca di catturare altre dimensioni quali la qualità della vita, la qualità delle infrastrutture, l'equità e la sostenibiltà ambientale. Questo nuovo Inice viene proposto come strumento che dovrebbe assistere i pianificatori a promuovere politiche che aumentino l'accesso alle risorse e ai diritti e diminuiscano le inegualità sociali. La logica che caratterizza UN-Habitat e tutti i suoi documenti normativi degli ultimi anni è quella di stimolare le autorità che governano le grandi metropoli ad affrancarsi da uno sguardo esclusivamente economicista e introdurre dimensioni connesse alla crescita dei diritti, all'accesso alle risorse e alla partecipazione nei processi di governance.

5) Alkire S. Well Being, Happiness and Public Policy. Research Paper: 37a - January 2013

Oxford Poverty & Human Development Initiative. Available online PDF [55p.] at: http://bit.ly/UZMn1s
Si tratta di un background paper commissionato dall' International Expert Working Group (IEWG) for a New Development Paradigm. Riprendendo la nozione di Gross National Happiness.- GNH (Felicità Nazionale Lorda) e della sua possible misurazione, il document discute della possibilità di introdurre l'Indice GNH nella letteratura specialistica internazionale e analizza gli elementi che contribuiscono alla misura della gross national happiness che sono molteplici e sono un misto di indicatori quantitativi (la mortalità infantile, ad esempio) e qualitativi quali il sentimento di soddisfazione o di benessere dei cittadini. Su questo tema si veda il riferimento bibliografico presentato nel numero 5 di SouQuaderni: Karma Ura, Karma Galay: Gross National Happiness and Development. The Centre for Buthan Studies, Thimpu 2004.

 

 

 

 


*I testi degli articoli, rapporti, e documenti segnalati da SouqBiblio quando non reperibili attraverso la consultazione delle riviste citate, sono generalmente accessibili attraverso ricerca su Google.

 

 

degli stessi autori:  Aporie dell'empowerment  Ballare la samba pilotando un aereo  Bibliografia internazionale annotata  Bibliografia internazionale annotata  Bibliografia Internazionale Annotata  Bibliosouq: bibliografia internazionale annotata (numero 4)  BiblioSouq: Bibliografia internazionale annotata  Corpo presente  Correlazione fra povertà e disturbi mentali e sue implicazioni su esiti ed erogazione della cura  Decostruire il paradigma della "emergenza migranti"  Descrivere la realtà ma anche cambiarla  Educare alla complessità  Empowerment  I sistemi sanitari non sono disegnati per i bisogni dei cittadini  Il paradigma della sofferenza urbana  La confusione da governare  La speranza come lavoro politico  Perché bisogna dire NO  Resistenze Urbane  Respingere la Ferocia, non i Migranti  Riprendere il cammino verso la felicità  Salute globale, salute locale: un paradigma dei fallimenti della globalizzazione  Salvaguardare i cammini di liberazione  SouqBiblio: bibliografia internazionale annotata (numero 2)  SouqBiblio: bibliografia internazionale annotata (numero 3)  SouqBiblio: bibliografia internazionale annotata (numero 5)  SouqBiblio: bibliografia internazionale annotata(Numero 9)  SouqBiblio: bibliografia internazionale annotata  SouqBiblio: bibliografia internazionale annotata (numero 1)  SouqBiblio: bibliografia internazionale annotata (numero 6)  SouqBiblio: bibliografia internazionale annotata (Numero 8)  SouqBiblio:bibliografia internazionale annotata  Tempi di assedio  Violenza verbale e paranoia sociale 

Nuova pagina 1
  Sostenitori

Il Centro Studi Souq

Souq è un Centro Studi Internazionale che è parte integrante delle attività della Casa della Carità e studia il fenomeno della sofferenza urbana. La Sofferenza Urbana è una categoria interpretativa dell’incontro fra la sofferenza dei soggetti e la fabbrica sociale che essi abitano. La descrizione, la comprensione e la trasformazione delle dinamiche

Il progetto editoriale

La rivista SouQuaderni si propone di studiare il fenomeno della sofferenza urbana, ossia la sofferenza che si genera nelle grandi metropoli. La rivista promuove e presenta reti e connessioni con le grandi città del mondo che vivono situazioni simili, contesti analoghi di urbanizzazione e quindi di marginalizzazione e di nuove povertà. Il progetto editoriale si basa su tre scelte

Staff

Centro studi Souq   Comitato direttivo: Laura Arduini, Virginio Colmegna (presidente), Silvia Landra, Simona Sambati, Benedetto Saraceno;   Comitato scientifico: Mario Agostinelli, Angelo Barbato, Maurizio Bonati, Adolfo Ceretti, Giacomo Costa, Ota de Leonardis,  Giulio Ernesti, Sergio Escobar, Luca Formenton, Francesco Maisto, Ambrogio Manenti, Claudia
  Editoriali      Teoria in attesa di pratica      Pratica in attesa di teoria      Papers      Bibliografie     

ISSN 2282-5754 Souquaderni [online] © by SOUQ - Centro Studi sulla Sofferenza Urbana - CF: 97316770151
Last update: 15/04/2019
 

[Area riservata]