Nuova pagina 1

 


english English Home Contatti Credits ISSN
2282-5754
 
Centro Studi Sofferenza Urbana

 

 

Milano si-cura

Nuova pagina 1

 

Scopri i luoghi e le persone che partecipano a Milano si-cura.
Il primo incontro "Oltre le sbarre. Milano si-cura del carcere" è in programma giovedì 19 novembre, dalle 9.30 alle 12, al carcere di Bollate.
Intervengono Lucia Castellano, direttrice del Carcere di Bollate, Adolfo Ceretti, docente di Criminologia all'Università degli Studi Milano-Bicocca, Giovanna Di Rosa, magistrato di sorveglianza Tribunale di Milano, Luigi Pagano, provveditore regionale Amministrazione Penitenziaria Lombardia, don Gino Rigoldi, presidente Agesol, e i detenuti del carcere.

Nella stessa giornata, alle ACLI, dalle 15 alle 17, si tiene il dibattito "Diritto alla salute. Milano si-cura del welfare". Ne parlano Maria Grazia Guida, direttrice Casa della carità, Bruno Andreoni, direttore Divisione di Chirurgia Generale e Laparoscopica IEO, Gianni Bottalico, presidente ACLI provinciale di Milano, Giancarlo Cesana, presidente Fondazione IRCCS Ospedale Maggiore Policlinico, Mangiagalli e Regina Elena, e don Roberto Davanzo, direttore Caritas Ambrosiana.

La giornata si conclude alla Triennale di Milano, dalle 17.30 alle 20, con "La città fragile. Milano si-cura dei deboli". Ne discutono Silvia Landra e Laura Arduini, psichiatre Area salute mentale della Casa della Carità, e Teodoro Maranesi, direttore Dipartimento salute mentale Azienda Ospedaliera di Busto Arsizio, Giulio Boscagli, assessore alla Famiglia e Solidarietà sociale Regione Lombardia. A seguire inaugurazione della mostra "La città fragile" con Aldo Bonomi, curatore e direttore consorzio A.A.STER, e Davide Rampello, presidente Triennale di Milano.

La giornata di venerdì 20 novembre si apre al Palazzo di Giustizia, dalle 9.30 alle 12.30, con "Il portico di Salomone. Milano si-cura della giustizia".
Intervengono Livia Pomodoro, presidente Tribunale di Milano, Claudia Mazzucato, ricercatore confermato di Diritto penale, Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e Piacenza, Maria Grazia Monegat, avvocato, consigliere Ordine degli Avvocati di Milano, e Valerio Onida, presidente emerito Corte Costituzionale.

Nella stessa giornata, dalle 15 alle 17, "Da braccia a persone. Milano si-cura degli immigrati" nella Conference Hall di UniCredit.
Ne discutono Maurizio Ambrosini, docente di Sociologia delle migrazioni all'Università degli Studi di Milano, Milena Santerini, docente di Pedagogia Generale all'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, e Renato Saccone, prefetto.

Venerdì 20 novembre si conclude in Assolombarda, dalle 18 alle 20, con "Impresa solidale. Milano si-cura dell'impresa sociale".
Intervengono Aldo Bonomi, direttore Consorzio A.A.STER, Stefano Boeri, architetto, ha firmato il progetto dell'Expo 2015, docente di Urban Design DiAP Politecnico di Milano, Manfredi Catella, presidente Fondazione Riccardo Catella, Alberto Meomartini, presidente Assolombarda, e Giorgio Vittadini, Presidente Fondazione per la Sussidiarietà.

La giornata di sabato 21 novembre si apre, alle 10, alla Casa della carità con l'incontro "Creare e distribuire ricchezza. Milano si-cura dell'inclusione".
Ne parlano Alessandro Profumo, Amministratore Delegato UniCredit Group, Michele Salvati, docente di Economia politica, Dipartimento di Studi del Lavore e del Welfare dell'Università degli Studi di Milano, Giuseppe Guzzetti, presidente Fondazione Cariplo, Gad Lerner, giornalista e scrittore, e Vladimiro Giacchè, economista, responsabile Affari Generali Sator.

Don Virginio Colmegna, Presidente Casa della carità, chiude le tre giornate con "Milano si-cura. I frutti del dialogo per una nuova cittadinanza".
Il percorso fra i luoghi simbolo di Milano torna al punto che lo ha generato, quella Casa della carità che dall'esperienza quotidiana di ascolto e risposto al bisogno ha raccolto domande, desideri, provocazioni da condividere con la città. Torna qui per proseguire, per raccogliere i frutti di questi dialoghi di riconciliazione e consegnarli a Milano e alle sue istituzioni. Per costruire insieme una nuova "cittadinanza", fatta di inclusione, di accoglienza, di responsabilità. Con don Colmegna si confrontano Letizia Moratti, sindaco di Milano, Guido Podestà, presidente Provincia di Milano, Roberto Formigoni, presidente Regione Lombardia, Monsignor Carlo Redaelli, vicario generale diocesi di Milano.

Nuova pagina 1
  Sostenitori

Il Centro Studi Souq

Souq è un Centro Studi Internazionale che è parte integrante delle attività della Casa della Carità e studia il fenomeno della sofferenza urbana. La Sofferenza Urbana è una categoria interpretativa dell’incontro fra la sofferenza dei soggetti e la fabbrica sociale che essi abitano. La descrizione, la comprensione e la trasformazione delle dinamiche

Il progetto editoriale

La rivista SouQuaderni si propone di studiare il fenomeno della sofferenza urbana, ossia la sofferenza che si genera nelle grandi metropoli. La rivista promuove e presenta reti e connessioni con le grandi città del mondo che vivono situazioni simili, contesti analoghi di urbanizzazione e quindi di marginalizzazione e di nuove povertà. Il progetto editoriale si basa su tre scelte

Staff

Centro studi Souq   Comitato direttivo: Laura Arduini, Virginio Colmegna (presidente), Silvia Landra, Simona Sambati, Benedetto Saraceno;   Comitato scientifico: Mario Agostinelli, Angelo Barbato, Maurizio Bonati, Adolfo Ceretti, Giacomo Costa, Ota de Leonardis,  Giulio Ernesti, Sergio Escobar, Luca Formenton, Francesco Maisto, Ambrogio Manenti, Claudia
  Editoriali      Teoria in attesa di pratica      Pratica in attesa di teoria      Papers      Bibliografie     

ISSN 2282-5754 Souquaderni [online] © by SOUQ - Centro Studi sulla Sofferenza Urbana - CF: 97316770151
Last update: 20/04/2019
 

[Area riservata]