Nuova pagina 1

 


english English Home Contatti Credits ISSN
2282-5754
 
Centro Studi Sofferenza Urbana

 

 

Il modello comunitario della Fundación Rostros Nuevos

Nuova pagina 1

 

Felipe Gross Dempster

 

La Fundación Rostros Nuevos (d'ora in avanti semplicemente Rostros Nuevos o Fondazione) è un'organizzazione privata non-profit collegata a Hogar de Cristo, una delle ONG più importanti dell'America Latina che si batte per vincere definitivamente la piaga della povertà.

Rostros Nuevos è stata fondata in Cile a metà degli anni novanta per rispondere alle necessità dei senzatetto con disturbi mentali che arrivavano nei ricoveri di Hogar de Cristo per trascorrere la notte. Date le loro condizioni mentali, queste persone necessitavano di assistenza specialistica.

Ora, a 15 anni dalla sua nascita, Rostros Nuevos è in grado di ospitare 530 persone adulte con disturbi fisici e mentali che vivono in condizioni di estrema povertà ed esclusione sociale (d'ora in avanti citate come "utenti"). Rostros Nuevos promuove lo sviluppo personale dei propri utenti attraverso un intervento globale attuato all'interno di spazi comunitari; promuove le relazioni sociali, la partecipazione e l'integrazione. E allo stesso tempo sensibilizza la comunità alla consapevolezza, alla dedizione e alla corresponsabilità nei confronti di questa realtà sociale, con lo scopo di contribuire a formare un Paese capace di accettazione e solidarietà.

Rostros Nuevos ha cominciato con due ricoveri per lungodegenze, che poi, parallelamente alla riforma della salute mentale attuata in Cile, si sono trasformati in Community Support Programs (Programmi di sostegno comunitario). Da allora sono circa un migliaio i senzatetto che hanno beneficiato dei programmi attuati da Rostros Nuevos. Essi sono riusciti a recuperare dignità umana, a riacquistare la capacità di riconoscere se stessi come persone e la capacità di amare e di instaurare relazioni con gli altri.

Attraverso sei tipologie di intervento e dieci programmi sociali, Rostros Nuevos offre ai propri utenti possibilità di alloggio, terapia occupazionale, contatti con le reti di previdenza sociale, consulenze sanitarie e spirituali, contatti con le famiglie d'origine e con la comunità. Rostros Nuevos focalizza l'attenzione sulle diverse dimensioni della persona: biologica, psichica, sociale e spirituale. Ed è convinta che il processo di costruzione della società debba partire dalla realizzazione dei diritti dei propri utenti, delle loro famiglie e della comunità.

Le 530 persone accolte da Rostros Nuevos hanno potuto superare la loro condizione di senzatetto; sono diventate parte integrante della comunità, stabiliscono relazioni con i loro vicini e progressivamente imparano ad esercitare i loro diritti di cittadini, trovando accesso all'istruzione e al lavoro.

Rostros Nuevos è da sempre impegnata in attività di advocacy sui temi dell'inclusione sociale e dei diritti delle persone con disturbi mentali, a livello sia sociale che statale. La Fondazione promuove la loro considerazione e il loro riconoscimento come persone cui devono essere riconosciuti dei diritti piuttosto che come soggetti bisognosi di carità.

Rostros Nuevos opera in stretta cooperazione con lo Stato. Parte dei servizi offerti dalla Fondazione attraverso i suoi programmi è infatti finanziata dai dipartimenti che dipendono dal Ministero della Salute e dal Ministero della Pianificazione per un totale che si aggira intorno al 30% delle sue entrate. Le restanti entrate provengono dalle donazioni mensili elargite da singoli, compagnie e benefattori, oppure dalle attività della stessa Rostros Nuevos. In questo modo ci si assicura un gettito stabile e regolare.

Ciò significa che per ogni unità monetaria elargita dallo Stato, la società nella sua interezza ne fornisce altre due, il che dà come risultato un leverage interessante che sarebbe opportuno replicare non solo in quest'area del sociale, ma anche in altre in cui organizzazioni non governative vogliano essere coinvolte.

La Fondazione dispone di due Case di Cura, di un Programma di Residenza Temporanea che ospita donne mentalmente incapaci che vivono per strada (senzatetto o a rischio di diventarlo). Viene loro offerto un alloggio provvisorio mentre sono sottoposte a trattamento da un team professionale e tecnico per aiutarle a riallacciare i legami sociali e familiari, oppure per far sì che vengano dirottate verso un'altra unità.
Rostros Nuevos dispone di otto Case Protette, ovvero abitazioni in quartieri residenziali dove vivono 12 persone supervisionate 24 ore al giorno da un team tecnico, e di 15 Case Famiglia, anche in questo caso in quartieri residenziali, dove vivono autonomamente sei utenti supervisionati una volta al giorno da un tutor.

Allo stesso modo Rostros Nuevos offre sostegno economico e materiale a circa 21 persone che vivono da sole o nelle loro famiglie.
Relativamente ai modelli di assistenza ambulatoriale, Rostros Nuevos conta cinque Centri in cui le persone possono partecipare ogni giorno a diverse attività e laboratori mirati alla riabilitazione socio-terapeutica.

Il Centro di Riabilitazione al Lavoro permette agli utenti di acquisire abitudini e abilità lavorative attraverso laboratori protetti o semi-protetti finalizzati al reinserimento professionale sia all'interno dell'istituto ma anche presso imprese esterne. Questi laboratori cercano di mantenere fede al principio secondo il quale "il lavoro concepito come inserimento sociale può promuovere un processo di interessi, bisogni e desideri articolati".

Il Programma di Sostegno alla Famiglia fornisce supporto psico-sociale a quelle famiglie in cui a uno dei componenti è stata diagnosticata una malattia psichica o intellettiva, in modo da evitare l'ospedalizzazione e quindi l'interruzione dei legami affettivi.

Il Programma Comunitario Mentale e Psichiatrico è integrato da un team multidisciplinare di professionisti e tecnici che ha il compito di entrare in relazione con le persone che chiedono di poter trascorrere la notte in uno dei ricoveri di Hogar de Cristo. A queste persone viene fatta una diagnosi, vengono dati dei consigli e le si mette anche in contatto con le reti sociali. Si tratta di un programma di tipo assertivo comunitario operativo sulle strade.

Il Programma Include: Incapacità Mentale e Strada è finalizzato alla formazione di team psico-sociali collegati a quelle istituzioni che nel campo della salute mentale attuano programmi secondo una metodologia assertiva comunitaria. Lo scopo è guidare questi team, sostenerli e fornire loro i mezzi affinché le persone con disabilità mentali che vivono per strada possano essere visitate, siano in grado di accedere a cure specializzate, a trattamenti farmacologici ed entrino in un circuito riabilitativo coordinato con la famiglia e le reti sociali.

La Fondazione Rostros Nuevos è sempre più impegnata in attività di advocacy per l'ideazione e l'implementazione di politiche pubbliche che promuovano e facilitino l'inclusione delle persone diversamente abili, modificando più in generale anche il comportamento sociale, che è condizione necessaria al raggiungimento dello scopo.

Siamo consapevoli che il valore dell'esperienza di Rostros Nuevos acquisterà sempre più significato in proporzione a quanto essa riuscirà a essere modello di intervento replicabile su larga scala, in modo da avere un impatto più forte su quella fascia della popolazione che conta 61.000 persone escluse dalla società.

 

Nuova pagina 1
  Sostenitori

Il Centro Studi Souq

Souq è un Centro Studi Internazionale che è parte integrante delle attività della Casa della Carità e studia il fenomeno della sofferenza urbana. La Sofferenza Urbana è una categoria interpretativa dell’incontro fra la sofferenza dei soggetti e la fabbrica sociale che essi abitano. La descrizione, la comprensione e la trasformazione delle dinamiche

Il progetto editoriale

La rivista SouQuaderni si propone di studiare il fenomeno della sofferenza urbana, ossia la sofferenza che si genera nelle grandi metropoli. La rivista promuove e presenta reti e connessioni con le grandi città del mondo che vivono situazioni simili, contesti analoghi di urbanizzazione e quindi di marginalizzazione e di nuove povertà. Il progetto editoriale si basa su tre scelte

Staff

Centro studi Souq   Comitato direttivo: Laura Arduini, Virginio Colmegna (presidente), Silvia Landra, Simona Sambati, Benedetto Saraceno;   Comitato scientifico: Mario Agostinelli, Angelo Barbato, Maurizio Bonati, Adolfo Ceretti, Giacomo Costa, Ota de Leonardis,  Giulio Ernesti, Sergio Escobar, Luca Formenton, Francesco Maisto, Ambrogio Manenti, Claudia
  Editoriali      Teoria in attesa di pratica      Pratica in attesa di teoria      Papers      Bibliografie     

ISSN 2282-5754 Souquaderni [online] © by SOUQ - Centro Studi sulla Sofferenza Urbana - CF: 97316770151
Last update: 20/04/2019
 

[Area riservata]